corrieremeridionale.com

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

“IMPRENDITORIALITÀ PER NUOVA OCCUPAZIONE E NUOVE COMPETENZE NELLE PMI DELLA PESCA E DELL’ACQUACOLTURA”

IL 7 FEBBRAIO A UNISALENTO IL SEMINARIO CONCLUSIVO DEL PROGETTO “ENTREFISH”

È in programma giovedì 7 febbraio 2019, dalle ore 15 nella sala conferenze del Rettorato dell’Università del Salento (piazza Tancredi 7, Lecce), il seminario finale del progetto “ENTREFISH – Entrepreneurship for new employment and new skills in fishery’s and aquaculture’s SMEs / Imprenditorialità per nuova occupazione e nuove competenze nelle PMI della pesca e dell’acquacoltura”, finanziato nell’ambito della Call “Blue Careers” bandita dall’EASME – Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese della Commissione UE per favorire l’occupazione e lo sviluppo della “Blue Economy”.

Realizzato da un partenariato pubblico-privato che ha compreso enti pubblici, rappresentanze delle imprese, organizzazioni private ed enti di ricerca e formazione (Istituto Tagliacarne – coordinatore, Arcadia Consulting Srl, CCIAA di Lecce e Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese ASSRI; CCIFM – Camera di Commercio italiana per la Francia di Marsiglia; DINTEC – Consorzio per l’innovazione tecnologica scrl; Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali e Dipartimento di Scienze dell’Economia – Università del Salento; UNIMAR Società cooperativa), il progetto ha inteso sostenere le competenze di imprenditori, lavoratori, studenti universitari e giovani laureati per favorire la crescita sostenibile delle imprese della pesca dell’acquacoltura. In particolare, il progetto ha perseguito tre obiettivi: rafforzare la capacità imprenditoriale e manageriale degli operatori della pesca e dell’acquacoltura per lo sviluppo e diversificazione delle attività esistenti, la nascita di progetti innovativi e nuove forme di cooperazione; dotare giovani laureati e laureandi in Economia e Biologia di conoscenze e competenze utili a trovare occupazione o sviluppare attività in proprio nella pesca e nell’acquacoltura; condividere a livello regionale, nazionale ed europeo l’esperienza progettuale realizzata nelle aree coinvolte di Marsiglia e Lecce, per contribuire a definire un modello di intervento realizzabile anche in altri contesti territoriali.

Per quanto riguarda il Salento, sono state coinvolte piccole e medie imprese del settore pesca e acquacoltura di Ugento e Porto Cesareo e 55 studenti tra laureati e laureandi dei corsi dei Dipartimenti UniSalento interessati. Alle imprese il progetto ha offerto gratuitamente: la definizione di un concreto progetto di sviluppo in collaborazione con giovani laureati; un corso specialistico di 80 ore in aula realizzato da esperti del settore in materia di normativa ambientale, sicurezza, controlli, gestione aziendale, marketing e comunicazione; “business game” per misurare le competenze professionali; l’opportunità di ospitare un tirocinante laureando in Biologia o Economia e una rete di contatti con esperti e altre aziende del settore. Agli studenti il progetto ha offerto gratuitamente: un corso professionalizzante di 100 ore in materia di normativa ambientale, sicurezza, controlli, gestione aziendale, marketing e comunicazione nella pesca e dell’acquacoltura; “business game” per misurare le competenze concretamente spendibili in azienda; la partecipazione alla definizione di un concreto progetto di sviluppo in collaborazione con imprese del settore; una rete di contatti con esperti e aziende del settore e, per i laureandi, la possibilità di svolgere un tirocinio in un’azienda del settore.

 

Sito: www.entrefish.eu

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.