corrieremeridionale.com

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

LA BEFANA VIEN DI MATTINA… DAL TETTO DEL TEATRO VERDI

Appuntamento domenica 6 gennaio, a partire dalle 11, con la discesa della “vecchietta dei doni” dal tetto del Teatro Verdi. A seguire la festa in piazza Vittoria (o in caso di maltempo nel foyer del Teatro) con un programma di musica, giochi, spettacoli e animazione dedicato ai più piccoli.

È l’atto finale di «Le Luci di Brindisi. La Città a Natale 2018», la rassegna di iniziative culturali e di spettacolo del Comune di Brindisi organizzata dallaFondazione Nuovo Teatro Verdi. E così, Brindisi si prepara a ospitare l’arzilla vecchina che porta i dolci nelle calze, domenica 6 gennaio dalle ore 11 alle 13. Si comincia nella piazza antistante il Teatro Verdi dove la Befana farà capolino con la sua scopa sopra il Teatro e poi scenderà calandosi dal tetto per raggiungere il cuore della piazza. Una discesa spettacolare, scandita dalla musica dell’ensemble itinerante di «Mamameda», che si aggiunge quest’anno al classico programma per l’Epifania grazie alla partecipazione dei Vigili del Fuoco. Una volta “atterrata”, la Befana “volerà” inpiazza Vittoria (o in caso di maltempo nel foyer del Teatro) dove saranno protagonisti la musica, le danze e l’animazione degli operatori di «Starevents».

Sempre presente nell’immaginario collettivo, la Befana è una figura oltre il tempo, quasi mitologica ma anche fortemente familiare. La simpatica vecchietta, tra mille avventure, riuscirà a rinnovare l’atteso appuntamento con tutti i bambini tra selfie e la tradizionale distribuzione di caramelle. Saranno tante le sorprese per i più piccoli, protagonisti della festa, soprattutto quando fioccherà la neve artificiale e lo scenario diventerà incantato. Ma l’abbraccio della “nonnina” dal naso adunco e dalla scopa volante non mancherà di essere solidale. Tra le sue mirabolanti evoluzioni e giri di fantasia, la Befana di «Starevents» farà tappa anche quest’anno nel reparto di pediatria e oncologia pediatrica dell’ospedale «Perrino» di Brindisi, nel Centro della «Nostra Famiglia» e nell’ex istituto «Margiotta» gestito dalla cooperativa sociale «Eridano», con il suo pacco pieno di calze: anche qui i bambini potranno incontrare di persona questa buffa signora, brutta come una strega ma buona come una fata.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.