corrieremeridionale.com

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Notte dei Musei 2018 all’insegna dell’arte contemporanea. Apertura in notturna di Palazzo Ricci e Palazzo Buonaccorsi.

Si svolge all’insegna dell’arte contemporanea la Notte dei Musei 2018 a Macerata, in calendario sabato 19 maggio, nell’ambito dell’iniziativa nazionale del Ministero dei beni culturali che promuove l’apertura serale dei musei in tutta Italia per valorizzare il grande patrimonio d’arte e celebrare l’importanza dei musei per la conservazione e la tutela dei beni culturali.

Apertura in notturna di Palazzo Ricci con tre visite guidate  a ingresso gratuito alle 21, alle 22, alle 23  per una serata tutta dedicata all’arte contemporanea del Novecento italiano con la splendida collezione d’arte. Un’occasione per ammirare la produzione artistica di una stagione culturale che a Macerata ha portato grandi capolavori. Anche Palazzo Buonaccorsi è aperto fino alle 24 dove è possibile fermarsi sulle sale di arte contemporanea con la sala dedicata a Ivo Pannaggi e il tavolo digitale con le storie dei protagonisti della cultura del Novecento maceratese.

“La  Notte dei musei è un dono. Ci regala una serata a passeggio nei musei della città accompagnati per mano dagli operatori museali alla scoperta dei meravigliosi tesori d’arte. Un’esperienza di conoscenza e di serenità da scegliere, ringraziando gli operatori dei musei che lavorano di sera trasferendoci la grande passione con cui curano il patrimonio di tutti”, afferma l’assessore alla Cultura del Comune di Macerata Stefania Monteverde.

Sabato 19 maggio a Macerata si comincia  nel pomeriggio alla Biblioteca comunale Mozzi Borgetti alle 17 nel nome di Elverio Maurizi, critico d’arte e curatore di mostre, scomparso prematuramente nel 1985 cui è dedicata la presentazione del fondo Maurizi, l’insieme di pubblicazioni, cataloghi d’arte e materiali di lavoro donati dalla professoressa Anna Caterina Toni alla Mozzi Borgetti, oggi ordinati e resi fruibili dai volontari del Servizio civile nazionale sotto la guida di Meri Petrini e di Giuliana Pascucci dell’Istituzione Macerata Cultura.

Al termine dell’incontro ci si sposterà a Palazzo Buonaccorsi per una visita alle opere del secondo Novecento, in omaggio a questo indimenticato protagonista della vita artistica e culturale, promotore delle maggiori mostre degli anni Settanta e Ottanta nella città, grazie alle quali si è arricchita e ampliata la collezione comunale.

A Palazzo Buonaccorsi da non perdere la mostra fotografica “Io pure sarò vigna” di Hassan Baddredine, venti opere d’arte che fotografano il paesaggio con una forte impronta poetica con uno sguardo profondo alla ricerca dello stretto legame uomo-natura, frutto del lavoro di un grande fotografo molto apprezzato.

Una serata speciale anche all’Ecomuseo Villa Ficana alle 21.30 per un’originale iniziativa. Si tratta di “Storie e leggende del borgo”, un’insolita passeggiata nel borgo di case di terra alla scoperta delle storie e dei racconti della cultura popolare locale, fatta di aneddoti, curiosità e leggende.  L’itinerario animato sarà curato dai volontari del Servizio civile nazionale ed europeo, ospiti dell’Ecomuseo. Con un contributo di 3 euro sarà possibile passare una serata all’insegna del mistero e delle suggestioni tramandate di generazioni in generazioni nel territorio maceratese. L’evento è consigliato a un pubblico adulto. La visita notturna non sarà effettuata in caso di forte maltempo. Prenotazioni entro il 18 maggio al numero 0733/470761 (9.00/15.00) o tramite email museovillaficana@gmail.com .

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.