corrieremeridionale.com

ingrandisci il testo rimpicciolisci il testo testo normale feed RSS Feed

Psichiatria cenerentola della sanità pugliese: delegazione ricevuta dal presidente Loizzo

La psichiatria è la Cenerentola del servizio sanitario regionale, le linee di applicazione della legge 180 sono andate arretrando in Puglia, occorre invertire la tendenza: serve personale, non solo medico e infermieristico, servono più risorse finanziarie e quelle che ci sono vanno razionalizzate. Un documento sottoscritto da numerose sigle è stato presentato al presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo da una delegazione del comitato “Rompiamo il silenzio”, che riunisce operatori, utenti e famiglie di tutte le province.
Bisogna tornare a parlare di psichiatria, un comparto in profondo disagio, delle esigenze del personale, dei pazienti, dei problemi delle famiglie, che sono quotidiani e non chiudono il sabato per il weekend, come i centri pubblici sono costretti a fare per ragioni organizzative.
La protesta del comitato, silenziosa, sollecita l’attivazione di tavoli di confronto con la Regione e intanto ha trovato la sensibilità del presidente dell’Assemblea legislativa pugliese.
“Ho preso atto del documento, che in modo ragionevole mette in luce le criticità e avanza proposte – ha dichiarato il presidente Loizzo a conclusione dell’incontro – comprendo le difficoltà del settore in tutta la sua complessità, dai reparti ai centri di salute mentale al privato sociale e pur non avendo poteri in materia mi è sembrato doveroso ascoltare i problemi dalla voce di chi li vive ogni giorno”.
Loizzo ha assicurato il suo impegno: “sono questioni che meritano di essere affrontate, mi adopererò perché il documento possa essere acquisito dal presidente Emiliano e dall’assessore Negro, secondo le rispettive competenze di governo. Siamo in una fase di riorganizzazione del settore ospedaliero e se l’obiettivo di questa strategia è spostare verso la medicina territoriale le risorse umane e quelle economiche risparmiate, l’auspicio è che in questo ambito si possano attuare misure a sostegno della psichiatria e delle sue urgenze”.

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.